header

 

 

 

 

 

 

 

Calendario Eventi
<<  Dicembre 2017  >>
 Lun  Mar  Mer  Gio  Ven  Sab  Dom 
      3
  4  5  6  7
111315
18192021222324
25262728293031
Il CSV dei Due Mari è su Facebook!
Cittadini, per esempio
Microazioni di Formazione 2017
Bacheca del volontariato
Area riservata



Home Page Comunicazione Archivio notizie CSV Alchimie di "INCONTRI" alla Festa del Volontariato reggino

Alchimie di "INCONTRI" alla Festa del Volontariato reggino

foto_Festa_VolontariatoSi è conclusa sabato 2 dicembre la Festa del Volontariato reggino promossa dal Centro Servizi al Volontariato dei Due Mari con la partecipazione attiva dei volontari di 20 associazioni della nostra città – A.D.S.P.E.M. FIDAS, A.GE.D.O., A.I.L. Sez. “A. Neri”, A.N.F.F.A.S., A.V.I.S. COMUNALE e PROVINCIALE, A.V.O. Sez. “G. Punturi”, ACCADEMIA KRONOS CALABRIA, AUSER SOLIDARIETÀ, BANCO ALIMENTARE CALABRIA, CLUB UNESCO “RE ITALO”, DONATORI NATI, G.O.V.I.C., IL TRALCIO, L.I.L.T., NUOVA SOLIDARIETÀ, OBIETTIVO SALUTE, SANDHI, TELEFONO AMICO, TRA NOI CALABRIA.

L’iniziativa, nata per celebrare la 32a Giornata Internazionale del Volontariato che ricorre il 5 dicembre, si è svolta a Reggio l’1 e 2 dicembre presso la Galleria di Palazzo San Giorgio. Concepita come un happening, si è concretizzata in un evento pubblico assolutamente aperto e molto articolato, che ha trasformato quello che fino a non molto tempo fa era un parcheggio – come ha ricordato il Sindaco nei saluti di apertura – in uno spazio dinamico, di confronto e scambio, e in un crocevia di storie, esperienze, energie e talenti, onorando pienamente il titolo di “INCONTRI” dato alla Festa.

 

Tantissime, infatti, le attività che hanno animato le due giornate e che hanno attratto nella casa comunale numerosi visitatori – cittadini interessati, simpatizzanti delle associazioni, ma anche passanti occasionali incuriositi dal fermento vi regnava.

I laboratori interattivi mattutini dal titolo “Bello da dire, bello da fare” hanno ospitato in tutto 120 studenti provenienti dal Liceo Artistico – Istituto D’Arte “Preti-Frangipane”, dall’Istituto d’Istruzione Superiore “Fermi-Boccioni” e dal Liceo Scientifico “A. Volta”.

Introdotti da una metafora scenica pensata ad hoc e interpretata dai volontari delle associazioni A.I.L. Sez. “A. Neri, A.N.F.F.A.S., ACCADEMIA KRONOS CALABRIA, CLUB UNESCO “RE ITALO”, DONATORI NATI e IL TRALCIO, i laboratori hanno dato ai ragazzi l’opportunità di conoscere ed esplorare il mondo del volontariato in modo attivo e partecipato, ascoltando storie e testimonianze dalla viva voce dei volontari, che hanno portato il loro vissuto e la loro esperienza di impegno dialogando in modo spontaneo e dinamico con gli studenti. Una formula, questa, che si è rivelata molto efficace e che ha generato un clima di intensa empatia e di reciprocità tra tutti i presenti.

Le sessioni pomeridiane, che sono state inaugurate venerdì 1 dicembre con i saluti del Presidente del CSV Ignazio Giuseppe Bognoni e del Sindaco Giuseppe Falcomatà, hanno visto invece un susseguirsi di salotti tematici, spazio simbolico e fisico di riflessione e incontro intorno ai temi-chiave di cura, tempo e pregiudizio. Temi universali, che i volontari delle associazioni partecipanti alla Festa hanno introdotto, anche in questo caso, con suggestive metafore sceniche da loro stessi interpretate, e che hanno poi esplorato e attraversato facilitati e stimolati dalla brillante conduzione di Giusva Branca e Raffaele Mortelliti di Strill.it., con l’apporto di diversi ospiti esterni che hanno portato le loro visioni e loro esperienze umane e professionali.

Il salotto “Io, tu, noi … maneggiare con cura”, svoltosi venerdì 1 dicembre alle 16.30, è stato promosso e curato dalle associazioni A.D.S.P.E.M. FIDAS, AUSER SOLIDARIETÀ, A.V.I.S. Sez. Comunale, A.V.O. Sez. “G. Punturi” e G.O.V.I.C.. Insieme ai volontari, Consuelo Nava, architetto e ricercatrice universitaria che ha messo l’accento sulla cura dei beni comuni, e Antonino Viterisi, maestro 3° Dan Aikido, arte marziale che si basa su una logica relazionale non competitiva e di cui il Maestro ha dato una piccola dimostrazione pratica.

A seguire, nello stesso giorno di venerdì, ha avuto luogo il salotto tematico “Il tempo che ci muove” curato dai volontari di A.V.I.S. PROVINCIALE, L.I.L.T. Reggio Calabria, OBIETTIVO SALUTE e SANDHI che si sono interfacciati e confrontati con Francesco Arillotta, presidente dell’Associazione Amici del Museo, che ha affrontato il tema del tempo dal punto di vista storico, e Vittoria Chilà, psicologa e insegnante di Yoga, che ha centrato l’attenzione sul tempo interiore, coinvolgendo tutti i presenti in una breve ma intensa esperienza meditativa.

Infine, sabato pomeriggio, il salotto tematico “Pregiudizio, questo sconosciuto. Elogio del dubbio e delle sue possibilità” a cui hanno partecipato i volontari di A.GE.D.O., BANCO ALIMENTARE CALABRIA, NUOVA SOLIDARIETÀ, TELEFONO AMICO e TRA NOI CALABRIA con Elena Kolomeets, fondatore, vicepresidente e direttore della sede in Calabria di Casa Russa Arti Erzia, che si occupa di interculturalità, e Stefano La Cava, Commissario Coordinatore Comandante del Reparto di Polizia Penitenziaria “G. Panzera” del Plesso San Pietro, che ha ricordato a tutti i presenti che l’umanità è ovunque, anche in quei posti in cui pensiamo di non poterla incontrare.

Ogni salotto tematico è stato impreziosito dalle voci delle Lunarie, Daniela Pericone e Caterina Scopelliti, che con le loro letture sceniche hanno portato la poesia tra la gente e hanno fatto risuonare di parole belle, gentili e dirompenti le mura della Galleria di Palazzo San Giorgio e i cuori dei presenti.

Sabato, dopo l’ultimo salotto tematico, tutti i presenti sono stati coinvolti in un’esperienza collettiva molto emozionante che ha permesso a ognuno di sperimentare come sia facile dividere le persone in categorie, mettendo confini e barriere e come, al tempo stesso, attraverso l’incontro, l’apertura, lo scambio, possiamo scoprire di avere in comune con gli altri molto di più di quanto pensiamo.

La manifestazione si è conclusa sabato sera con il concerto di musica jazz dei D.O.C.2, con Vincenzo Mirabello al piano e Massimo Russo alla batteria, talenti calabresi molto affermati all’estero – in particolare in Cina – che hanno avvolto e travolto gli spettatori con una performance musicale di alto livello.

A fare da scenario permanente a questa miriade di attività, la mostra fotografica “Scatti di Valore”, antologia di parole e di istantanee frutto degli sguardi e delle visioni con cui i giovani della nostra terra hanno voluto rappresentare e raccontare i valori del volontariato.

Valori che sono stati veramente celebrati in questi due giorni di Festa, una festa avvolgente e travolgente, che ha messo in circolo e ha connesso energie, talenti, passioni, scelte, saperi e che ha lasciato a ognuno la voglia di potersi incontrare ancora e ancora, per conoscersi e riconoscersi sempre più come parti uniche e reciproche di quell’insieme che è la comunità.

Guarda l'Album di INCONTRI - Festa del Volontaraito reggino

 

Seleziona le newsletter di tuo interesse, digita il tuo nome ed il tuo indirizzo e-mail e clicca sul pulsante "Iscriviti!": semplicissimo!

Per annullare la tua iscrizione alle newsletter selezionate, digita l'indirizzo e-mail nell'apposito campo e clicca sul pulsante "Cancellati".

 

logo-csvnetlogo-csv-catanzarologo-csv-cosenzalogo-csv-crotonelogo-csv-vibologo-coge-calabria