Fermenti di comunità in sette località della Piana con la partecipazione di trenta associazioni Sabato 25 e domenica 26 settembre l’iniziativa del CSV dei Due Mari di Reggio Calabria

È tutto pronto per la prima edizione di “Fermenti di Comunità”, l’iniziativa promossa dal CSV dei Due Mari di Reggio Calabria.

A Palmi, Laureana di Borrello, Taurianova, Polistena, Cittanova, Gioia Tauro e Rosarno, piazze e strade diventeranno luoghi di interazione, fucine di idee e laboratori di riflessione e cittadinanza attiva, grazie alla creatività e alla passione di trenta associazioni impegnate sui territori.

Un’occasione di incontro e anche una opportunità di valorizzazione e condivisione di esperienze di servizio alla comunità e al prossimo.

«Per impegnarsi in favore del proprio territorio non occorre essere eroi né persone speciali. Partecipare, cambiare e far crescere la propria comunità, è una possibilità che ognuno di noi può scegliere di coltivare», ha sottolineato il presidente del CSV dei Due Mari, Ignazio Giuseppe Bognoni.

«Auspichiamo che questa esperienza, che si preannuncia intensa e corale, inneschi un rinnovamento nel segno della corresponsabilità e della condivisione e contribuisca a far crescere il volontariato sui nostri territori», ha sottolineato Giuseppe Pericone, direttore del CSV dei Due Mari di Reggio Calabria.

Nella giornata di domani, sabato 25 settembre, nel piazzale della Concattedrale San Nicola di Palmi, dalle ore 10:00 alle 12:00, le associazioni Aism, Camminiamo insieme, La danza della vita, Nasi rossi con il cuore, Presenza e Prometeus inviteranno la cittadinanza ad associare al volontariato un colore o un pensiero; dalle 16 piazza Trungadi, nella frazione di Bellantone a Laureana di Borrello, diventerà il “Paese che vorrei…” grazie al percorso per tutte le età guidato dalle associazioni Aida, Alleanza Guanelliana di Calabria, Arcieri Antica Lauro, Assipromos, Avis, Caritas, Don Blasi, Giovani in movimento, Laureanese Team Bike, Paolo Ragone, Polisportiva Laureanese, Pro loco e Protezione civile; riflettendo sulla metafora del pane, simbolo della vita da condividere e assaporare appieno, un verso o un pensiero sarà chiesto in dono, in piazza Italia a Taurianova dalle 18:00 alle 20:00, dalle associazioni Auser sezione Madre Teresa di Calcutta e La Fata Turchina; momenti di improvvisazione e flashmob a cura delle associazioni Aism, Aspi Padre Monti, Il Samaritano e La Fenice animeranno la piazza della Repubblica di Polistena, dalle ore 22:00.

In concomitanza con la Giornata nazionale del Sì, promossa dall’Aido a livello nazionale per sensibilizzare riguardo la donazione degli organi, domenica 26 settembre, l’articolazione territoriale di Cittanova proporrà al Conad, dalle 9:00 alle 12:30, una riflessione sul tema dell’assenso, proponendo un’interpretazione di ampio respiro che abbracci l’altro e la comunità.

Le associazioni Alaga e Omnia, in Piazza dell’Incontro a Gioia Tauro, dalle ore 10:00 alle 13:00, inviteranno la cittadinanza a coltivare un progetto e o un’idea di comunità, partendo dall’auspicio secondo il quale “Ogni piccolo seme può diventare albero”. Al Largo Bellavista di Rosarno, dalle 10:00 alle 13:00, infine, le associazioni Family Team, MedmArte, Nasi Rossi con il cuore e Unitalsi daranno vita insieme alla cittadinanza a un’esperienza che renderà plasticamente visibile la comune possibilità di lasciare un segno nel mondo.

Scarica il file GdV-Locandina-A3.png (58 download)