Scuola e Volontariato

I valori non si insegnano. È possibile insegnare la matematica, la letteratura, l’inglese… I valori invece si imparano. Con l’esempio, con la testimonianza e, soprattutto, facendo esperienza diretta, mettendosi in gioco in prima persona.

Con questo spirito da oltre otto anni il nostro Centro porta avanti il suo impegno nella promozione del volontariato e della cittadinanza attiva nelle scuole. Un impegno nato nel 2011, in occasione dell’Anno Europeo del Volontariato, quando prese il via l’edizione zero di Scatti di Valore.

Un format dinamico e articolato, pensato per dare voce e spazio ai valori dei giovani e per favorire il loro incontro con il mondo del volontariato; un format che nel tempo è diventato una buona prassi, attuata in modo continuativo in tutti gli anni scolastici dal 2011 a oggi.

In prima linea non solo il CSV, ma anche diversi istituti superiori e organizzazioni no profit che agiscono sinergicamente come una vera e propria rete educativa, tessuta nel tempo, alimentata dalla stima e dalla fiducia reciproche coltivate e consolidate nel lavoro comune, fianco a fianco, giorno per giorno. Un lavoro portato avanti insieme, privilegiando l’uso di metodologie esperienziali e di strumenti volti a facilitare la libera espressione, la partecipazione e il coinvolgimento attivo dei ragazzi.

Una storia scritta a più mani e a più cuori, dunque, e declinata in molteplici attività.

Così ogni anno vengono realizzati, nei gruppi-classe, degli incontri laboratoriali durante i quali gli studenti (di età compresa tra i 16 e i 18 anni) sono incoraggiati a interrogarsi sui loro valori, a condividerli con i compagni e a scoprire le connessioni con i princìpi sanciti nella Carta dei Valori del Volontariato.

Princìpi approfonditi ed esplorati creativamente, anche grazie a diversi contest di fotografia che sollecitano i ragazzi ad allenare lo sguardo e a cogliere nei luoghi, nelle persone, nelle relazioni o anche semplicemente dentro di sé, istantanee idonee a raccontare i valori sanciti nella Carta dei valori del volontariato riletta con gli occhi e le sensibilità delle nuove generazioni.

Dopo le attività laboratoriali, agli studenti interessati viene offerta la possibilità di vivere un’esperienza di servizio durante l’anno scolastico, accompagnati da volontari di associazioni ed enti che quotidianamente si spendono per il “ben-essere” delle nostre comunità.

Sono circa 200 in media gli alunni che ogni anno, per diversi mesi, scelgono di mettersi in gioco in una dimensione associativa e relazionale, vivendo sulla loro pelle la fratellanza, l’impegno, la responsabilità e la cura verso il prossimo e verso i beni comuni.

E circa 30 sono annualmente i luoghi della solidarietà che si aprono ai giovani come palestre civiche, con i volontari che diventano coach d’eccezione e aiutano i ragazzi ad allenarsi alla vita, sviluppando quelle sensibilità e quelle competenze umane e relazionali che spesso sono preziose in diversi contesti, non ultimi quello familiare, amicale e professionale. E non è affatto raro che gli stessi ragazzi che si affacciano al mondo del volontariato per un breve periodo di tirocinio, decidano poi di continuare l’esperienza di servizio trasformandola in un impegno duraturo, in una scelta libera e al tempo stesso responsabile.

Da Scatti di Valore sono nate anche altre esperienze di promozione del volontariato nelle scuole: “Per il nostro bene comune”, “Ri-Generazioni” e “Pa.Ci. – Palestra Civica”.

Il percorso del CSV nella promozione del volontariato giovanile, con le Scuole e con le Associazioni, si rinnova ogni anno scolastico: a far da guida, le tracce che già tanti giovani hanno lasciato sul cammino e che svelano ai nostri sguardi una generazione capace di poesia e di bellissima umanità, una generazione che sentiamo il dovere di ascoltare e di coltivare.

Le scuole e le associazioni interessate a partecipare alle iniziative di promozione del volontariato giovanile possono contattare il Centro telefonicamente (0965-324734) o per e-mail (promozione@csvrc.it)

Se vuoi saperne di più, in questi documenti trovi il racconto delle nostre iniziative: